Attualità
stampa

Tracce che Dio lascia nella storia

Il 2 febbraio giornata della vita consacrata.

Tracce che Dio lascia nella storia

Il 2 febbraio, in occasione della festa della Presentazione di Gesù al Tempio, ogni anno in tutta la Chiesa si celebra la Giornata della vita consacrata. Anche nella nostra diocesi i consacrati si ritrovano per rinnovare il loro sì a quel Dio che, con una Parola forte ed efficace, li ha chiamati a consacrare tutta la loro vita a Lui, donando loro la grazia di continuare l’incarnazione di Gesù nella sua stessa forma di vita.

Li incontriamo per strada, a scuola, negli ospedali, al lavoro, nelle chiese, gente che vive le cose di tutti giorni, come se vivesse un lungo giorno che troverà la sua sera, la sua notte e la sua eterna alba là dove la vita non finisce mai. Sono tracce che Dio lascia nella storia, perché tutti possano avvertire il Suo fascino e non seppellire quella nostalgia di vera bellezza di cui “il bello del vivere” quotidiano è anticipazione.

Sabato 2 febbraio alle 18, nella chiesa di Sarmede, il vescovo Corrado presiede la liturgia della benedizione e processione con le candele e la messa, con la partecipazione dei consacrati e consacrate della diocesi.

Domenica 3 febbraio alle 16 in Cattedrale a Vittorio Veneto il Vescovo presiede i secondi vespri con i religiosi e le religiose, con memoria degli anniversari di consacrazione.

Tracce che Dio lascia nella storia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento